Ho scavato nella categoria Developer Tools (e in qualche altra categoria) delle estensioni di Google Chrome, alla ricerca di estensioni che potessero essere di aiuto nel lavoro quotidiano con WordPress. Ce ne sono centinaia, e provarle tutte è impossibile, ma, leggendo anche le opinioni di altri sviluppatori, mi sono ridotto ad una lista delle estensioni di Google Chrome che possono costituire un valido aiuto nelle attività quotidiane online, soprattutto per quel che riguarda WordPress.

Molti chiedono come fare a riconoscere il tema istallato su un sito, quali sono i plugin attivi, qual è la palette dei colori, quali sono i font, quali librerie JS sono installate, e domande simili. Analizzare il codice della pagina per ottenere queste informazioni non è operazione per tutti, e comunque richiede tempo.
E poi ci sono strumenti di supporto al blogging, alla creazione e condivisione dei contenuti.

Vediamo cosa abbiamo a disposizione nel Chrome Web Store per WordPress e non solo.

Le Migliori Estensioni di Google Chrome per il Blogging e per WordPress

Spesso, la prima domanda che ci si pone quando si naviga su un bel sito è quale sia il software utilizzato dallo sviluppatore. Ovviamente, questo non è sempre individuabile, ma spesso una buona estensione ci può essere di grande aiuto. Ecco la mia selezione personale delle migliori estensioni di Google Chrome per WordPress:

Strumenti di analisi del sito

Se siete legati a WordPress, troverete un numero incredibile di estensioni nel Web Store di Google Chrome. Quelle che ho individuato sono solo alcune tra le tantissime estensioni da provare.

Strumenti specifici per WordPress

Oltre a questi strumenti diagnostici, un buon blogger deve preoccuparsi anche della qualità e della condivisione dei suoi contenuti. Ecco quindi che deve individuare i servizi che gli permettano di migliorare la qualità del suo lavoro e ne facilitino la condivisione.

Strumenti di condivisione e supporto al blogging

Strumenti di analisi del sito

WhatRuns

Sviluppato da whatruns.com, WhatRuns permette di scoprire su cosa gira un sito web: framework, strumenti analitici, plugin di WordPress, font, ecc.

WhatRuns
La scheda con le informazioni sul sito di WhatRuns

Una volta installato su Chrome, Whatruns aggiunge l’icona nel menu di Chrome. Basterà far clic mentre si sta visitando un sito per avere informazioni tipo:

  • CMS
  • CDN
  • Widgets
  • Analytics
  • Web Server
  • Miscellaneous
  • Tag manager
  • Advertising
  • Programming Language
  • Video
  • Build CI Systems
  • JavaScript Graphics
  • JavaScript Frameworks
  • Web Framework
  • Affiliate Networks
  • Font Script
  • Font
WhatRuns
La scheda con le informazioni sul sito di WhatRuns

Tra le informazioni che vengono visualizzate da WhatRuns, vi è l’elenco dei plugin di WordPress attivi. Nessuna indicazione, invece, sul tema del sito.

Oltre a visualizzare le informazioni tecniche, WhatRuns permette di iscriversi ad un sito web in modo da ricevere una notifica nel momento in cui sul sito vengono effettuati degli aggiornamenti software. È anche possibile condividere le informazioni sui siti analizzati.

WhatRuns
La scheda con le informazioni sul sito di WhatRuns

WhatRuns è una estensione molto apprezzata nello store, vanta oltre 168mila installazioni e una valutazione media di 4.5 su 5 da parte di 254 utenti.

Cosa rende diversa questa estensione rispetto a concorrenti come Wappalyzer e BuiltWith? A quanto afferma lo sviluppatore, WhatRuns è un’applicazione più leggera ed accurata dei concorrenti e fornisce un maggior numero di informazioni rispetto ai competitor, come temi e plugin di WordPress e i font utilizzati nel sito. Andiamo avanti con l’analisi e scopriamo se è vero.

Una nota personale: la versione di WordPress rilevata non è quella installata nel sito ispezionato, così come il linguaggio di programmazione lato server, che al momento della scansione era PHP 7.3.

Wappalyzer

Wappalyzer, di wappalyzer.com/, fa l’analisi di un sito web e identifica le tecnologie utilizzate per lo sviluppo.

Wappalizer
La scheda con le informazioni su Frammentidicodice visualizzate da Wappalizer

È definita una utility cross-platform che rileva CMS, piattaforma di ecommerce, framework, software server, strumenti di analisi ed altro ancora. Su diversi siti di prova, ecco cosa ha rilevato questa estensione di Google Chrome:

  • CMS
  • CDN
  • Network pubblicitario
  • Linguaggio di programmazione
  • Analytics
  • Database
  • Blog
  • Payment processor
  • Font Script
  • Tag Manager
  • Player video
  • SEO
  • Miscellanea
  • JavaScript Libraries
  • Framework Web
  • Web Server
  • Reverse Proxy

Le informazioni sono in parte diverse rispetto a WhatRuns. Non vengono visualizzate le versioni di WordPress e di PHP, mentre ci sono specifiche informazioni sul software SEO e sull’ecommerce.

La reputazione di Wappalizer è notevole. Al momento, l’estensione conta quasi 1 milione di istallazioni, con una valutazione prossima alle 5 stelle su 5 da parte di oltre 1.700 utenti.

Wappalizer
La scheda con le informazioni su Frammentidicodice visualizzate da Wappalizer

BuiltWith Technology Profiler

BuiltWith Technology Profiler, estensione per Google Chrome sviluppata da builtwith.com, si presenta in modo diverso, con informazioni specifiche e molti link di approfondimento.

Le informazioni non sono raccolte, ma disposte in modo più esteso e raggruppate nelle seguenti sezioni:

  • Analytics and Tracking
  • Widgets
  • Language
  • eCommerce
  • Frameworks
  • Content Delivery Network
  • Mobile
  • Mapping
  • Payment
  • Audio / Video Media
  • Content Management System
  • JavaScript Libraries and Functions
  • Advertising
  • Verified Link
  • Shipping Providers
  • Email Hosting Providers
  • SSL Certificates
  • Web Hosting Providers
  • Name Server
  • Web Servers
  • Operating Systems and Servers
  • Syndication Techniques
  • CSS Media Queries
  • Verified CDN
  • Web Master Registration
  • Copyright
BuiltWith
Web Server e Hosting Provider individuati da BuiltWith

Anche BuiltWith ha una reputazione importante. Al momento, l’estensione conta oltre 240mila istallazioni, con una valutazione superiore alle 4 stelle su 5 da parte di oltre 480 utenti.

Questa estensione è gratuita per l’analisi di singoli siti, ma i costi salgono fino a 995 dollari al mese per avere informazioni e servizi dedicati a professionisti di marketing e sviluppo web. Più che uno strumento di analisi di singoli siti, BuiltWith è un tool di reportistica sulle tecnologie utilizzate su campioni di milioni di domini, ma una prova della versione free potrebbe comunque essere utile ad ottenere informazioni aggiuntive rispetto alle due estensioni precedenti.

Strumenti specifici per WordPress

WordPress Theme Detector and Plugin Detector

WordPress Theme Detector and Plugin Detector è la prima delle estensioni di Chrome specifiche per WordPress che ho analizzato. Il plugin fa esattamente quello che dice il nome, ma non mi è sembrato proprio preciso nell’individuazione del software installato.

WordPress Theme Detector and Plugin Detector
WordPress Theme Detector and Plugin Detector

Se il rilevamento dei temi sembra corretto, l’estensione non rileva che una piccola parte dei plugin installati. Consigliato, quindi, solo per l’individuazione dei temi dei siti WordPress.

WordPress Theme Detector and Plugin Detector
WordPress Theme Detector and Plugin Detector

Nonostante questo limite, WordPress Theme Detector and Plugin Detector è un’estensione molto apprezzata, con una valutazione prossima alle 5 stelle e oltre 12mila istallazioni.

Scan WP – Detect WordPress Themes and Plugins

Scan WP è un altro rilevatore di temi e plugin. Dai test effettuati, sembra più sensibile ai plugin rispetto all’estensione precedente, ma comunque nei miei test le informazioni sui plugin non sono risultate complete al 100%.

Scan WP
Scan WP – Detect WordPress Themes and Plugins

Oltre 18mila istallazioni attive, con una valutazione media di 4 stelle su 5, fanno comunque di Scan WP un’estensione molto apprezzata. Utile e interessante anche la home page dello sviluppatore, in cui sono disponibili dati interessanti sui temi e sui plugin più rilevati.

WPSNIFFER – WordPress Themes Sniffer

Se siete interessati solo a scoprire qual è il tema attivo di un sito WordPress, l’estensione per voi è WPSniffer di penguinwp.com.

Fate clic sull’icona dell’estensione, ed ecco apparire il nome del tema e il link alla home page.

WPSniffer
WPSniffer

La semplicità e la leggerezza dell’estensone la rendono molto apprezzata dagli utenti. WPSniffer, infatti, è installata su oltre 34mila browser e vanta una valutazione media di 4 stelle su 5.

WordPress Admin Bar Control

WordPress Admin Bar Control è un’estensione che si pone un solo scopo: visualizzare e nascondere la barra degli strumenti del vostro sito WordPress.

La toolbar di WordPress è uno strumento estremamente utile, perché mette a portata di mano link rapidi alle principali pagine di amministrazione e/o funzionalità di alcuni plugin. Inoltre, la toolbar di WordPress è ampiamente personalizzabile se solo si vuole sporcarsi un po’ le mani con del semplice codice.

E tuttavia, soprattutto in fase di design, ci possono essere delle volte in cui diventa comodo nasconderla, come se si accedesse al sito come un utente non autenticato. WordPress Admin Bar Control fa quindi proprio questo: nasconde e visualizza la toolbar con un solo click.

L’estensione è molto apprezzata. Vanta, infatti, oltre 11mila installazioni attive e una valutazione di quasi 5 stelle su 5 da parte di 67 utenti (luglio 2019)

Strumenti di condivisione e supporto al blogging

Grammarly for Chrome

Anche se non è un’estensione specifica per WordPress, Grammarly for Chrome aggiunge gli strumenti di controllo grammaticale della lingua inglese in qualunque editor di testo, compresi gli editor di WordPress, e questa è una funzionalità imprescindibile per chiunque pubblichi contenuti in lingua inglese.

Grammarly
La pagina di benvenuto di Grammarly for Chrome

Una volta installata l’estensione per Chrome, Grammarly effettuerà il controllo grammaticale sui testi digitati in tutte le aree di testo presenti nella pagina web corrente. Gmail, Facebook, Twitter, Linkedin, Pinterest, Google Keep, Evernote, Trello, sono tutte app supportate da Grammarly. Non fa eccezione WordPress: Grammarly sottopone a controllo grammaticale tutte le aree di testo degli editor di WordPress, siano questi i precedenti editor testuale o visuale, oppure l’attuale editor a blocchi, Gutenberg.

Grammarly for Chrome
Le impostazioni generali di Grammarly for Chrome

Grammarly richiede la sottoscrizione del servizio e l’apertura di un account. Per la maggior parte delle esigenze, la versione free è più che sufficiente. Per avere le funzionalità più avanzate, si potrà optare per le due soluzioni a pagamento.

Una volta installato, Grammarly effettua il controllo grammaticale in tempo reale e suggerisce la correzione degli errori e delle imperfezioni rilevate, come mostrato nell’immagine che segue:

Grammarly for Chrome in Gutenberg
Grammarly for Chrome in Gutenberg

Oltre al controllo sulle aree di testo rilevate nelle finestre del browser, si avrà a disposizione anche un’area di scrittura all’indirizzo https://app.grammarly.com/, dove sarà possibile archiviare i propri testi.
Le valutazioni degli utenti non ammettono repliche né tentennamenti. Grammarly for Chrome è utilizzata da oltre 10 milioni di utenti; la valutazione media è di poco inferiore a 5 stelle su 5, da parte di oltre 36 mila utenti.

Shareaholic for Google Chrome

Shareaholic for Google Chrome è l’estensione per la condivisione dei link di Shareholic. Anche in questo caso non si tratta di un’estensione specifica per WordPress, ma di uno strumento di supporto al blogging e alla condivisione estremamente utile, ovviamente, anche per chi lavora con WordPress.

Una volta installata l’estensione, vi sarà richiesto di effettuare l’iscrizione (gratuita) al servizio per configurare l’app. Sarete, quindi, reindirizzati alla pagina delle impostazioni di Shareholic, dove potrete selezionare i servizi su cui desiderate condividere i vostri link. Finita la configurazione, cliccando sul pulsante di Shareholic nella tollbar di Google Chrome appariranno i servizi di condivisione scelti.

Shareholic
La pagina delle impostazioni di Shareholic

È un’altra estensione molto apprezzata dagli utenti, con oltre 53 mila installazioni attive. Nota a margine: ho notato che alcuni servizi di condivisione non vengono aggiunti come dovrebbero al pannello di condivisione.

Buffer

Se avete una vita da blogger molto intensa, allora non potete fare a meno di un’applicazione come Buffer. Si tratta di un’app che permette di creare, organizzare, programmare e pubblicare contenuti da distribuire attraverso i social media. Se non l’avete mai utilizzato, beh, dovreste!

Il servizio viene offerto in diversi piani, uno dei quali è gratuito per l’utilizzo individuale. Una volta sottoscritto l’abbonamento, si avrà accesso alla webapp da cui creare e organizzare i vari aggiornamenti.

Una volta capito come funziona, si potrà installare l’estensione di Buffer per Chrome che semplifica e velocizza la creazione di tweet e aggiornamenti

Buffer
L’estensione di Buffer per Chrome

Ma non è tutto qui. Se volete saperne di più, la documentazione online di Buffer fornirà tutte le informazioni per semplificarsi la vita nella miriade dei social media.

Conclusioni

Quelle elencate in questo articolo sono alcune delle centinaia di estensioni di supporto al blogging e a WordPress in particolare. Tutte queste estensioni sono state provate dal vivo e utilizzo correntemente molte di queste. Quella di cui non potrei mai fare a meno è Grammarly for Chrome, dato che mi trovo spesso a scrivere in inglese. Al secondo posto, tra le mie preferite, c’è l’estensione di Buffer, che mi permette di condividere link e contenuti attraverso più account di svariate piattaforme social. Dopo queste, che rimangono stabilmente nella mia toolbar, tutte le altre, che installo e disinstallo all’occorrenza.

Avete altre estensioni per Chrome da segnalare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *